IMG_0313

Nell’oscurità della notte tiepida

Una bocca umida e pelosa si strofina sulle mie dita

Non è un risveglio brusco, è affetto umido che bussa timido

I lati lunghi del suo muso si strofinano contro la mia mano addormentata

I lembi molli delle sue labbra si sollevano così che i denti affilatissimi passino sulle dita

È il suo modo per svegliarmi e dirmi che vuole che gratti la sua testa e il suo collo morbidi

È il suo modo per dirmi che mi vuol bene e che insieme dormiamo

In un rito ancestrale, accucciati nello stesso giaciglio a protezione delle tenebre

Sotto lo stesso cielo stellato e freddo che sovrastava uomini e cani molto più antichi

Non ci sono parole necessarie tra noi e non c’è momento:

Il tempo non ci appartiene

Noi siamo sempre sotto il cielo con un cane amico.

IMG_0540