poesia

Noi siamo sempre sotto il cielo con un cane amico

Nell’oscurità della notte tiepida Una bocca umida e pelosa si strofina sulle mie dita Non è un risveglio brusco, è affetto umido che bussa timido I lati lunghi del suo muso si strofinano contro la mia mano addormentata I lembi molli delle sue labbra si sollevano così che i denti affilatissimi passino sulle dita È

Noi siamo sempre sotto il cielo con un cane amico2018-10-09T13:06:07+00:00

Al contrario subito fui

Egon Schiele - Four Trees Nella mia valle un’adunanza indico Prima d’entrare, sull’uscio ogni certezza lasciare ‘Che noi che qua viviamo di speranze ancora ci nutriamo. Pertugi per infilar le regol vostre Dietro di voi si collocan chiostre Che il pensier vostro leggero sia Quando la mia valle senza salite passate La prima

Al contrario subito fui2018-08-29T08:26:48+00:00

Preghiera dall’universo

    Camminerai sicura nell’oscurità I tuoi passi si poseranno senza timore Sul suolo che non ti sarà possibile riconoscere. Dalla tempesta più torrenziale Uscirai indenne, a capo scoperto e asciutto.   Percorrerai con mani e piedi Strade lastricate di braci ardenti Ma non un dolore avvertirai sulla pallida pelle tua   Non posso prometter

Preghiera dall’universo2018-07-10T16:21:46+00:00

Coopforwords 2018

Dopo il bellissimo secondo posto nella categoria Racconti dello scontrino dello scorso anno, e la pubblicazione sul volume Cado come neve edito da Fernandel, quest'anno ci  riprovo! Eccomi dunque a partecipare sia nella categoria I Racconti dello scontrino che in quella della Poesia. Il termine per l'invio dei propri elaborati è scaduto il 17 giugno

Coopforwords 20182018-06-25T16:55:45+00:00

Notte senza giorno

Distese di grano nell’ovest del mondo mostri d’acciaio passano e raccolgono Qua non arriva nulla All’ultimo degli indirizzi della terra   Fragore di tuono nel buio affamato Lontano, non abbastanza Lampi nel cielo Ritmico sferraglio da qualche parte Qualcuno sta morendo Per il momento, non sono io.   Per un attimo torna il silenzio Non

Notte senza giorno2018-06-05T17:36:43+00:00

Insegnami a scendere sugli sci

Seduta non raggiungevo il tavolo Aroma di biscotti secchi L’antica bacinella bianca avanzava dal corridoio buio Sciabordante come scialuppa Luccicante nella tempesta Attendevo quieta. Sopra il tavolo la schiuma morbida usciva da un serpente di plastica Ti sedevi con equilibrio, la scialuppa si posava Il pennello strofinavi energico sulle tue guance rubiconde riflesse nello specchio

Insegnami a scendere sugli sci2018-05-29T11:20:07+00:00

Coopforwords

Cari lettori e amici, sono oggi a chiedervi un aiuto prezioso. Ho partecipato a questa edizione del concorso coopforwords, ora ho bisogno del vostro aiuto! A questo punto del concorso c'è infatti la votazione della giuria popolare.  Chiedo a voi che avete tra i 18 e i 39 anni e che siete domiciliati in Lombardia, Friuli Venezia

Coopforwords2017-06-21T05:14:36+00:00