La dicitura blog è sul menù del tuo sito da tempo ma la verità è che non sai cosa scrivere, perciò resta così… una pagina vuota! Forse, presa dall’entusiasmo, hai pubblicato un paio di articoli, ma poi hai abbandonato per mancanza di spunti, ma anche perché spesso ti chiedi: ma a cosa serve, poi, scrivere questi articoli?

Il blog è il motore del tuo sito, se sai cosa scrivere!

Leggi questo articolo fino in fondo per capire come, a piccoli passi, anche il tuo blog può diventare veicolo di marketing per la tua attività. Non è, infatti, un esercizio di scrittura, bensì un canale di content marketing importantissimo. Bisogna soltanto mettersi nell’ottica di scrivere contenuti utili per le persone: scommetto che hai già sentito quest’espressione, vero? E a furia di sentirla, ti sembra vuota, priva di significato, fuffa per vendere?

Allora provo a spiegarla con degli esempi.

SOMMARIO

Cosa scrivere sul blog quando non si hanno idee

Quando non si hanno idee, di solito, si tende a tirar fuori articoli che non interessano a nessuno. Senza la base di partenza, che è una ricerca di parole chiave interessanti per le persone che cercano informazioni nel tuo ambito, è molto semplice cadere nella trappola di scrivere cose che riguardano la nostra attività, forse interessanti per noi e per i nostri successi, ma non per i nostri potenziali clienti.

Prova a vederla così: le persone che leggono articoli non sono solo “lettori”, sono potenziali clienti, sicuramente potenziali contatti.

Hai presente quei siti aziendali che solitamente esordiscono con la frase “leader del settore”? Ecco, se visiti il loro blog è probabile trovare articoli del tipo “l’azienda xx festeggia i 50 anni di attività” oppure “l’azienda xx ha portato a termine il corso per la sicurezza sul lavoro”. Bene, a meno che l’azienda xx non venda effettivamente corsi per la sicurezza sul lavoro, questi articoli sono inutili! Possono essere contenuti più facilmente catalogabili sotto la sezione “Eventi”, ma anche lì dubito che interessino davvero a qualcuno.

Un altro esempio che posso farti riguarda un mio cliente, il laboratorio artigianale Con due Mani, per il quale ho curato in questi mesi la strategia SEO delle schede prodotto e stabilito un piano proprio per il blog. Inizialmente Silvia, la titolare, una donna molto creativa e piena di idee, mi aveva paventato l’idea di dedicare articoli a spiegare i nomi delle sue bellissime candele. Ispirazione molto carina, alla quale abbiamo poi trovato spazio nelle schede prodotto, ma per il blog ci vuole qualcos’altro. Bisogna ragionare su quelle che sono le ricerche delle persone, ricerche d’informazioni e di ispirazioni, nel settore all’interno del quale noi possiamo fornire risposte.

Il blog fornisce risposte alle ricerche informazionali

Immagina dunque il tuo blog come un archivio veramente vasto all’interno del quale parti dalla domanda del tuo target e tenti di dare la TUA risposta: non devi per forza vendere i tuoi prodotti o servizi, ma fornire idee, spiegazioni, consigli anche pratici, con la tua voce o quella della tua azienda, con la tua particolare visione del mondo.

Hai capito bene: il blog non nasce da ciò di cui vuoi parlare tu. Parte dalle ricerche delle persone, però poi arriva a te fornendoti, attraverso queste ricerche, la possibilità di creare la tua voce, la tua autorevolezza nel settore, di farti conoscere.

Qui sotto trovi il mio articolo sulla keyword research per il blog!

https://www.mariannabrogi.com/blog/come-fare-la-keyword-research-per-il-blog/

Con il blog si vende?

No, semplicemente con gli articoli del blog non si vende. Ma si attira traffico se si gioca di strategia, con le giuste parole chiave, ottimizzando il contenuto, si può portare tanto traffico rispetto alle semplice pagine statiche che descrivono i servizi. Attraverso lo sviluppo di un testo impostato correttamente secondo i principi del content marketing, abbiamo poi la possibilità di:

  • raccogliere iscritti alla newsletter, invitando, al termine dell’articolo, a riempire il form con la propria e-mail e continuare, così, a leggerci e restare aggiornati sul blog
  • raccogliere contatti, invitando, al termine dell’articolo, a contattarci per approfondire l’argomento trattato
  • veicolare quel traffico sui servizi o prodotti, inserendo link ad hoc

Dunque, con una buona programmazione che mantenga il sito aggiornato e fresco di SEO, si ha anche la possibilità di vendere. Proprio come i social: non puoi pretendere di vendere a ogni singolo post pubblicato, ma puoi nutrire la tua community di contenuti interessanti, far conoscere la tua voce, farli innamorare del tuo mondo, e così ampliare la tua clientela.

Partenze col botto: il blog di Con due mani

Ed ecco che torniamo al blog di Con due mani: siamo solo all’inizio, e Silvia ha pubblicato due articoli nell’arco di due settimane. Eppure pensa, il primo articolo, che va a intercettare una ricerca molto delimitata ma che rispecchia in pieno il target, si è posizionato nell’arco di pochi giorni e ha subito portato traffico fresco al sito!

Il servizio acquistato da Silvia per il suo blog è CreaPiano Blog, ma abbiamo anche revisionato contestualmente tutte le pagine statiche del sito e tutte le schede prodotto secondo una strategia SEO che ho studiato per il suo e-commerce.

Desideri anche tu avere idee per il tuo blog, titoli che portano traffico e contatti? Dai un’occhiata a CreaPiano Blog e prenota subito il tuo posto!