Come aumentare le visite sul sito web?

Ti aspettavi che il lancio del sito web della tua attività ti avrebbe cambiato la vita, che le richieste sarebbero fioccate praticamente il secondo dopo la messa online, ma i mesi passano e sui grafici delle visite rotolano enormi cespugli secchi: è comune, nulla di cui preoccuparsi, quello che dobbiamo fare ora è capire come aumentare il traffico sul tuo sito web.

Perché ti dico che è comune? Perché succede a molti: il lancio di un sito coincide, di solito, con l’apertura della propria attività oppure con un rebranding, con la decisione di passare a un livello successivo, insomma. Questo porta con sé enormi aspettative e molto entusiasmo, com’è giusto che sia. Il sito poi viene costruito piano piano e vederlo nascere è una bella emozione: prende forma e lo vedi assomigliare sempre più all’idea che avevi in mente. Ti dici che non potrà che essere un successo e che ora, finalmente, prenderai il volo con il tuo business.

Il mio sito è online: ora sì che si fa sul serio!

E invece no. Perché?

Sono assolutamente sicura che il/la web designer che ti ha seguita te lo abbia detto molto chiaramente: per funzionare bene ed entrare nelle grazie di Google un sito deve essere fatto con tutti i crismi, deve essere responsive (cioè adattarsi bene sia al mobile che al desktop), fornire ottime performance di velocità (di caricamento) ed essere accattivante, con un design studiato sulla tua identità di brand, ecc ecc ecc

Ma, dicevo: ti ha detto di sicuro che tutto questo non basta. Che la visibilità del sito e le visite che ricevi dipendono dalla SEO: dall’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Che, di suo, dipende anche in buona parte dalle performance del sito ma, di nuovo, senza una strategia di contenuti non può portare il traffico che ti serve.

Quindi, prima di proseguire con la lettura di questo articolo, sappi che se vuoi capire come aumentare il traffico al tuo sito web, devi fare un lavoro continuativo di contenuti.

Prima di proseguire, dicevo, chiariamo subito che non ti serve qualsiasi tipo di traffico sul tuo sito. Le visite che desideri, prima di essere tante, devono essere buone, interessate a ciò che fai e disposte a pagare. Qui sotto trovi un mio articolo su questo argomento: se ti va, leggilo prima di continuare su questo articolo.

Aumentare le visite sul tuo sito è un lavoro lungo e complesso

Non voglio smorzare tutto l’entusiasmo, ma non potrai aspettarti grandi cose nell’immediato, proprio come quando pensavi che le visite e le richieste sarebbero fioccate all’indomani della messa online. Avere delle aspettative sulla SEO è giusto e normale, bisogna però che queste siano rapportate alle risorse investite, tempo incluso.

Molto dipende, soprattutto, da quanto tu sei disposta ad investire in termini di risorse temporali ed economiche. Ci sono molti modi di affrontare la questione, e su questo hai la possibilità di spaziare un po’ e anche sperimentare per vedere che succede.

Vediamo insieme cosa puoi fare ora che non stai ricevendo visite sul sito:

  • puoi iniziare a pubblicare degli articoli sul blog in modo continuativo. Quali? Ti serve una consulenza su questo. Tuttavia, se hai già destinato il tuo budget e non vuoi rimettere mano al portafogli, qui ti offro un prodotto gratuito che ti sarà molto utile per chiarire le idee e costruire il piano editoriale per il tuo blog

The form you have selected does not exist.

  • a seconda del tipo di traffico che ti serve, e in quali momenti, potresti decidere di portare traffico tramite le ads
  • puoi inserire i link e invitare a visitarti sulle storie di Instagram, ma non aspettarti un granché di traffico, vedila come opzione in aggiunta alle altre
  • puoi ripensare la strategia delle pagine, anche qui, però, non farlo in autonomia e scegli di farti aiutare con una consulenza: senza blog potrebbe essere un buco nell’acqua
  • chiedi la possibilità a qualche professionista, collaboratore/trice di tua conoscenza, di ospitare un tuo articolo sul suo blog, dove linkerai naturalmente il tuo sito: non aspettarti granché nemmeno qui, ma tutto aiuta!

E se il traffico non arriva lo stesso?

Se già stai facendo tutte queste azioni e ancora non vedi risultati dopo mesi di lavoro, potresti avere dei problemi di tipo tecnico:

Se tutto ciò non ti dice nulla, tranquilla: è normale. Ti serve una consulenza, non per forza impegnativa né continuativa, ma con qualcuno che sappia dove guardare.

Oppure, ancora, può darsi tu non stia seguendo le più semplici e basilari regole per far posizionare i tuoi contenuti. O, ancora, forse stai puntando su contenuti che le persone cercano ma non trovano, perché per presentarli utilizzi il tuo linguaggio e non il loro, ci hai mai pensato? Per farti trovare e visitare dal tuo target, infatti, devi utilizzare il suo linguaggio, devi metterti nei suoi panni.

La SEO richiede tempi lunghi, pazienza, ragionamento, monitoraggio dei dati : ora sta a te decidere se sono ingredienti che puoi avere nella tua dispensa, o se è giunto il momento di fare scorta chiedendo l’intervento di una consulente strategica, che unisce la risoluzione di problematiche tecniche alla creatività del contenuto.

Articoli correlati