Su questo blog parlo spesso dell’importanza del content marketing, di cui il blog è una parte essenziale: nell’articolo di oggi ti voglio fornire qualche consiglio per gestire quello del tuo business in modo tale che possa portarti dei contatti, delle vendite e non solo. Il blog, infatti, ti aiuta anche a costruire la tua propria voce.

Lead nurturing e blog

L’espressione lead nurturing mi piace moltissimo, perché il corrispondente in italiano, anche se di difficile utilizzo, è molto esplicativo: nutrire i contatti. Ma che significa, e cosa c’entra col blog? Il blog in realtà è camaleontico e gioca un ruolo importante sia nella fase di lead generation sia in quella di lead nurturing. Tra l’una e l’altra, però, ci vuole la newsletter, ma anche i social possono aiutare.

Mentre la lead generation prevede l’acquisizione di un contatto, attraverso, appunto, la newsletter oppure il form di contatti sul sito, o anche un messaggio sui canali di riferimento, ecco che la lead nurturing è un processo più lento che entra in atto subito dopo. Nutrire è la parola giusta: abbiamo un pubblico, piccolo o grande che sia, abbiamo una mailing list e dei follower, dobbiamo nutrire il loro interesse attraverso il content marketing.

Il ruolo del blog nella lead generation

Ecco perché il blog gioca un doppio ruolo: attraverso una strategia basata sulla SEO, abbiamo la possibilità di intercettare le ricerche informazionali del nostro target su Google. Una volta veicolate sul nostro sito, le persone devono essere invogliate a restare con noi attraverso degli ottimi contenuti: utili, interessanti, originali, brevi, impeccabili dal punto di vista formale e grammaticale. Queste persone possono restare con noi se in ogni articolo invitiamo loro a iscriversi alla newsletter e forniamo motivi per voler leggere di più di ciò che diciamo: dimostriamo la nostra competenza.

D’altra parte, se ci seguono sui social, anche questi possono essere un buon veicolo per orientare le persone sul nostro blog per nutrire la loro attenzione e la relazione con noi attraverso i contenuti.

Il ruolo del blog nella nurturing generation

Una volta acquisito un contatto, il blog ha la funzione di nutrirlo con contenuti frequenti, sempre aggiornati e interessanti, in linea con gli argomenti del nostro business: la newsletter avrà il compito di inviare gli aggiornamenti dal blog, così come i social potranno dare notizia di nuovi articoli pubblicati. Un consiglio di cui parlo in modo approfondito in CreaNewsletter è quello di offrire la possibilità alle persone, in fase di iscrizione alla newsletter, di scegliere cosa vogliono ricevere: il flag sulla casellina aggiornamenti dal blog è per me di enorme valore, esprime il desiderio di continuare a leggere e informarsi con i contenuti del mio blog.

5 consigli per la gestione del blog del tuo business

  1. Strategia: non lasciare che sia la predisposizione giornaliera a decidere per gli articoli del tuo blog. Di cosa vuoi parlare? Quali argomenti sono correlati a ciò che offri in vendita? Quali ricerche fanno le persone su Google inerenti al tuo settore? Decidi una strategia di contenuti a lungo termine, chiedi aiuto o consulenza a chi si occupa di SEO perché possa costruirla per te e fornirti le basi perché tu sia autonoma. Per questo io ho dato vita a CreaPiano Blog!
  2. Tag e Categorie: sono molto importanti, di come ristrutturarle e ripensarle ho già parlato e ti consiglio di riprendere l’articolo. Ma molto importante è deciderle prima di scrivere i contenuti, insieme alla strategia di keyword, scegliendole con attenzione e tenendo bene in mente: poche, ma buone.
  3. Usa il blog per fare guide pratiche per il tuo pubblico: come fare questo, come gestire quest’altro, non dobbiamo solo fornire ispirazione, ma anche consigli pratici.
  4. Quando un articolo si è posizionato bene, usalo per i freebie: se, per esempio, si tratta di una guida come al punto 3, trasforma questa guida in un pdf divertente con Canva e caricalo su WordPress per fornire la possibilità a chi s’iscrive alla newsletter di scaricarlo. Anche di questo ne parlo, con i dettagli tecnici e tutti i passaggi, su CreaNewsletter
  5. Monitora ciò che accade sul tuo sito: i dati di tracciamento parlano per i tuoi contenuti, lascia che ti spieghino se ciò che hai scritto si è posizionato bene, se attira il clic, se le persone leggono o abbandonano subito.

Se poi non hai ancora un blog, ma vuoi partire con una piccola spinta, quello che ti propongo è un servizio leggero leggero, creato in collaborazione con Tatiana, La Grafica Leggera. Si chiama Nuvola Blog e ti consente di avere un blog nuovo fiammante, SEO oriented e pronto a partire, dai un’occhiata!

Mi raccomando, però, non andartene senza esserti assicurata di ricevere gli aggiornamenti dal mio blog, se no che lead nurturing posso fare? Iscriviti alla mia newsletter nel form qui sotto: